lunedì 30 novembre 2015

Giveaway - Anime contro

GIVEAWAY - ANIME CONTRO

Il giveaway "Anime contro" è una delle due iniziative librose organizzate dal blog "I mondi fantastici di Alessio Del Debbio" per festeggiare Natale e per arrivarci in compagnia di tanti libri. Questa iniziativa, completamente gratuita, si svolgerà sulla pagina Facebook "Giveaway - Anime contro" e si basa su poche semplici regole.


Il giveaway inizia l'1 dicembre e si concluderà allo scoccare della mezzanotte tra il 24 e il 25 Dicembre e mette in palio una copia autografata di "Anime contro", nuovo romanzo young adults di Alessio Del Debbio. Qui una scheda sul romanzo e qui una scheda su  Jonathan e gli altri personaggi della storia.
La partecipazione al giveaway è completamente gratuita (anche le spese di spedizione, ovviamente, saranno a carico dell'autore).

Per partecipare ciascun concorrente dovrà:
- essere fan della pagina Facebook del romanzo "Anime contro": https://www.facebook.com/animecontro/
- condividere la pagina Facebook "Anime contro" sulla bacheca del proprio profilo (condivisione impostata con visualizzazione pubblica, al fine di poter verificarne l'effettivo avvenimento)
- scrivere sulla pagina dell'evento "Giveaway - Anime contro": ho cliccato mi piace, ho condiviso e poi aggiungere una frase su cosa rappresenta l'amicizia per il/la partecipante. Una frase sincera, un vostro pensiero sull'amicizia, dato che il romanzo "Anime contro" mette in scena la vita di quattro amici, facendo di questo valore il perno dell'azione. Deve trattarsi di una frase originale e inedita, ovviamente, non di una citazione.

Il 25 Dicembre, tra tutti i partecipanti, verrà estratto un vincitore.

Nel caso di dubbi, chiedete pure.

Buona fortuna! :)

venerdì 27 novembre 2015

Dietro le quinte di "La Guerra del Fatonero" - leggende toscane (3)

DIETRO LE QUINTE DI "LA GUERRA DEL FATONERO" - LEGGENDE TOSCANE 3

Continuano gli articoli dedicati alle leggende toscane che mi hanno ispirato nella stesura del racconto "La guerra del Fatonero", vincitore del contest "Tenebrae" di Isola Illyon, il portale di informazione fantasy. L'antologia che lo contiene, per l'appunto "Tenebrae", può essere scaricata gratuitamente dal sito. Dopo gli articoli sulle forze del bene e sui folletti della Versilia, oggi ci occupiamo dei fedeli al diavolo, quelle forze maligne che nella guerra del Fatonero hanno combattuto a fianco del Concialana (come si faceva chiamare all'epoca) contro i Signori dei Boschi e della Natura.

AVVERSIERI: nel mio racconto è un pirata, piuttosto strafottente, che non esita a rivolgersi al diavolo con un tono troppo confidenziale (e infatti viene subito rimesso al suo posto!). Guida le legioni del diavolo, in particolare la schiera di fantasmi pirati che un tempo con lui (o prima di lui) infestavano il Mediterraneo abbordando le navi.

Nelle leggende delle Apuane invece l'Avversieri è molto semplicemente il diavolo, uno dei nomi con cui il diavolo viene indicato. Ad esempio, sulle Apuane meridionali non è raro sentire, quando scompare qualocsa (o, peggio ancora, qualcuno): "l'avrà preso il linchetto" o "l'avrà preso il diavolo o l'avversieri". Con una veloce ricerca in rete ho scoperto che in realtà il termine è usato, per indicare il demonio, anche in altre regioni, persino nella lontana Sicilia: se ne parla ad esempio nelle Fiabe Popolari di Giuseppe Pitrè (leggibili qua); in alcuni canti popolari vicentini e ovviamente toscani.

LUPI DI COMPIGNANO: Compignano è un piccolo paesini sul versante interno del Monte Quiesa, il lato cioè che si affaccia su Nozzano e la piana di Lucca. Ci sono i lupi? Probabilmente un tempo ce ne erano e hanno ispirato la storiella (citata da Paolo Fantozzi nei suoi libri sulle leggende lucchesi) della ragazza cacciata di casa dalla madre: "Ti prendano i lupi!" le avrebbe urlato, salvo poi pentirsene amaramente quando, rientrata dal Corpus Domini, la trovò dilaniata dai lupi. La leggenda potrebbe essere realmente avvenuta (o forse ispirata a un fatto simile), dato che viene citata anche in alcune opere sulla storia di Lucca, ad esempio in "Guida sacra alle chiese di Lucca per tutti gli anni del Signore, nella quale si contengono le feste stabili e mobili di tutto l'anno ... con una esatta correttissima cronologia de' vescovi ed arcivescovi di questa citta" di Gabriele Grammatica (1736).

Quest'idea mi ha ispirato l'inserimento di un branco di lupi guerrieri (ma non cattivi! Come avrete notato leggendo il racconto) provenienti da Compignano. Leggenda che riprenderò in un racconto per ora inedito.


SERPE REGOLA: la Serpe Regola è un'orribile serpe, lunga almeno dieci metri, con il corpo largo quanto una gamba d’uomo adulto, aveva una grossa testa, dai lineamenti quasi umani, con una scaglia di vetro conficcata in fronte, come fosse un terzo occhio. In “La guerra del Fatonero” uccide, tra gli altri, il povero Rinaldo, venendo però uccisa da Lencio Meo.

Sul blog del collega scrittore Dario Arzilli c'è un interessante articolo al riguardo: il serpente regolo sarebbe nientepopodimenoche il basilisco!

GAMBA GIALLA: infine la più singolare delle leggende. Scommetto che, leggendo il racconto, tutti vi sarete chiesti (quantomeno chi abita lontano dalla Versilia) cosa fosse questa gamba gialla, forse un arto che colpisce i nemici scalciando? Eh no, è una gallina invece, una gallina molto grossa e vorace che becca insistentemente i poveri buffardelli che scappano impauriti. Occhio a non farla arrabbiare!

Sono semplicemente citati, anche se non compaiono nel racconto, Lucida Mansi (di cui abbiamo parlato in un precedente articolo), la Busdraga (idem), la leggenda del Ponte del Diavolo (qui) e il licantropo del Borgo del Piagnaro. Quest'ultima è una leggenda di Pontremoli che racconta di un licantropo solitario e poveraccio che vive nel centro della cittadina (appunto, nel borgo del Piagnaro, vicino al castello). Per salvarsi, bisogna non guardarlo negli occhi e salire tre scalini per considerarsi fuori pericolo. Per curare la licantropia, bisogna forare una mano con una lesina da calzolaio. (Fonte).

Al prossimo aggiornamento con le ultime leggende citate in "La guerra del Fatonero".



giovedì 26 novembre 2015

Segnalazione fantasy - La spada del guerriero

SEGNALAZIONE FANTASY - LA SPADA DEL GUERRIERO

Fresco di stampa, arriva in Italia il primo capitolo della nuova saga di Rick Riordan: Magnus Chase e gli Dei di Asgard. Il romanzo d'apertura (in inglese "The sword of summer") si intitola, in italiano, "La spada del guerriero" (chissà perché questo netto cambio di nome...) ed è già disponibile in libreria e in tutti gli store, edito da Mondadori. Dopo averci fatto viaggiare nella mitologia greca, romana ed egiziana (con, rispettivamente, Percy Jackson e degli Dei dell'Olimpo, Eroi dell'Olimpo e The Kane Chronycles), stavolta il prolifico autore di fantasy giovanili ci porta a nord, verso il Valhalla e la Asgard in cui dimorano gli Asi, gli Dei della mitologia norrena. Di sicuro non mancheranno azione, avventura, amicizia e anche qualche momento ironico, come è nello stile di Rick Riordan. Prima di scoprire qualcosa di più su Magnus Chase, vi ricordo che il secondo libro uscirà a ottobre del 2016: The Hammer of Thor (il martello di Thor).

Titolo: La spada del guerriero
Saga: Magnus Chase e gli Dei di Asgard
Autore: Rick Riordan
Editore: Mondadori
Genere: urban fantasy
Formato: cartaceo e digitale
Edizione rigida con sovracoperta.
Prezzo: (dipende dagli store) 17 euro (ma si trova scontato)
Disponibile su Amazon, su tutti gli store e in tutte le librerie.
Link acquisto su Amazon.
Il sito di Rick Riordan. 
Qui un'intervista alla traduttrice Loredana Baldinucci.

Trama: Secondo la mitologia nordica, quando un uomo muore valorosamente con la spada in mano diventa uno degli immortali guerrieri di Odino, il re degli dei. Magnus Chase, sedici anni e una vita di espedienti, non avrebbe mai immaginato di morire brandendo un'arma millenaria contro un gigante deciso a carbonizzare il Ponte di Boston e migliaia di innocenti. L'ascesa al Valhalla, l'Olimpo nordico, è solo l'inizio per il giovane eroe. Tra bellicose valchirie, nerboruti guerrieri e sontuosi banchetti, Magnus sta per scoprire la sconvolgente verità: suo padre è il divino Freyr e il suo compito è ritrovare la Spada dell'Estate, scongiurando così il Ragnarok, il Giorno del Giudizio, in cui i Nove Mondi saranno distrutti e gli dei si scontreranno in battaglia con i giganti. Ad Asgard le giornate passano tra combattimenti più o meno amichevoli e generosi banchetti: non esattamente l'idea di divertimento che ha Magnus, finché il ragazzo scopre che un modo per tornare sulla Terra esiste: il dio Loki si è ribellato a Odino e si nasconde nel nostro mondo, dove sta creando un certo scompiglio... Magnus riuscirà a fermarlo, e a svelare le circostanze della propria uccisione? 

PS: SPOILER "IL SANGUE DELL'OLIMPO" (se non avete letto l'ultimo volume, il quinto, della saga Eroi dell'Olimpo, e volete leggerlo, non leggete queste righe!): Magnus Chase è il cugino di Annabeth (è stato detto a pagina 393 di "The blood of Olympus").

L'AUTORE: 
Rick Riordan non ha bisogno di presentazioni. Autore di successo per ragazzi e adulti, è stato premiato con i riconoscimenti più importanti del genere mystery. Dopo aver insegnato inglese per quindici anni, ora si dedica a tempo pieno alla scrittura e vive a Boston, con la moglie e i due figli.
I suoi libri con protagonista Percy Jackson sono un autentico caso editoriale. Ne sono stati venduti oltre trentacinque milioni di copie nel mondo e più di ottocentomila in Italia.

Qui potete leggere il primo capitolo di "Magnus Chase e gli Dei di Asgard - La spada del guerriero".


(Booktrailer ufficiale della saga di Magnus Chase)

Buona lettura!

martedì 24 novembre 2015

Segnalazione fantasy storico - Dopo cinquecento anni

SEGNALAZIONE FANTASY STORICO - DOPO CINQUECENTO ANNI


L'aggiornamento di oggi è dedicato a un romanzo fantastico di una scrittrice italiana, con protagonisti un demone e un nano basso e deforme che si muovono tra Europa e Americhe nel corso di ben cinquecento anni! Eh sì. Se vi ho incuriosito, proseguite con la lettura dell'articolo in cui conosceremo meglio "Dopo cinquecento anni", il fantasy storico di Valentina Capaldi, edito da Watson Edizioni.

Titolo: Dopo cinquecento anni
Autore: Valentina Capaldi
Editore: Watson Edizioni
Genere: Fantasy storico
Formato: Cartaceo
Pagine: 258
Prezzo: 10 euro
La (splendida) copertina è di Anita Barghigiani (questo il suo sito).
Disponibile sul sito della casa editrice e sui principali store (qui ad esempio IBS).
Questo il blog dell'autrice.
Qua un'intervista per conoscere l'autrice.


Trama: La storia ha inizio nei primi anni del Cinquecento e ruota attorno a Rakgat e Tighe, i protagonisti principali del romanzo. Il primo è un demone privato dei suoi poteri dalla vendetta di una strega e condannato a vagare per sempre sulla Terra con il corpo di un essere umano; il secondo invece è un ragazzo tramutato, da un’altra strega, in un nano gobbo e deforme.
I due stringono un patto per aiutarsi l’un l’altro a spezzare i rispettivi incantesimi.
Dopo essersi vendicati delle streghe, abbandonano la cittadina inglese dove si trovano per andare alla ricerca del Guardiano, il demone che potrà ridare a Rakgat i suoi poteri. Aiutati da Coemgen, uno strano demone con la capacità di mutare forma e ossessionato dalla bellezza, i due giungeranno fino all’America Latina, nella terra dei Mexicas. Purtroppo la loro ricerca si rivela infruttuosa e cinquecento anni dopo gli stanno ancora dando la caccia.
Ma alcune cose sono cambiate in tutto questo tempo e la natura demoniaca di Rakgat comincia a vacillare. Infatti, quando lui e Tighe trovano una neonata in una chiesa, il demone decide di tenerla con sé.

Qualcosa di più su "Dopo cinquecento anni", estratto da un'intervista all'autrice sul sito di William Silvestri:
Dopo cinquecento anni è un fantasy storico che ha come protagonista un antieroe, un demone di nome Rakgat (confesso che una volta si chiamava Evil, scarsamente originale, anche se mi piaceva di più), che rimane bloccato sulla terra in un corpo da essere umano a seguito dell’incantesimo di una strega cui lui ha ucciso il figlio. Come vedi, è difficile scegliere per chi parteggiare. Per fortuna c’è un terzo personaggio, Tighe, un ragazzo inglese tramutato in un nano gobbo e deforme da un’altra strega, e stavolta solo perché lui si era rifiutato di sposarla. Tighe è la voce della coscienza di cui Rakgat difetta e, assieme, daranno la caccia all’unico demone in grado di aprire le porte dell’Inferno, per far recuperare a Rakgat i suoi poteri. Che libro è? È un libro che mi ha richiesto anni di lavoro, ma spero che il risultato sia soddisfacente. C’è dentro storia, mitologia, sense of wonder, subcultura anni ’80… Insomma, che fate ancora lì? Compratelo, no?
CHI E' L'AUTRICE? Valentina Capaldi scrive fantasy e gestisce un blog in cui si occupa principalemente di letteratura esordiente italiana (www.valentinacapaldi.blogspot.com). Questo è il suo quinto romanzo, dopo "Il tesoro della città eterna", "Elfo per metà", "Il cigno e il lupo" e Mahayavan". Ha scritto anche alcuni racconti. Sul suo blog ci sono tutte le informazioni sui suoi lavori.


lunedì 23 novembre 2015

Dietro le quinte di Anime contro e Oltre le nuvole: i personaggi

DIETRO LE QUINTE DI ANIME CONTRO e OLTRE LE NUVOLE: I PERSONAGGI

Un articolo per scoprire qualcosa di più sui personaggi della mia serie di romanzi young adults "Storie di amici". Come noto, sono romanzi che possono essere letti autonomamente, ma fanno parte di una serie che segue le vicende di alcuni amici di Viareggio, dalla quinta superiore in avanti. Un "Dawson's creek alla viareggina", come ha detto la mia amica scrittrice Elena.

Al momento sono usciti:
- Anime contro, Edizioni Cinquemarzo, 2015 (segue le vicende di Jonathan e degli altri durante il periodo precedente alle vacanze di Natale della quinta superiore. A livello di cronologia interna, è il primo libro della serie). Disponibile sul sito della casa editrice e sui vari store online.
- Oltre le nuvole - storie di amici, Sovera Edizioni, 2010 (segue le vicende di Jonathan e degli altri DOPO le vacanze di Natale. Quindi, in termini di cronologia interna, i fatti sono successivi a quelli di "Anime contro", nonostante sia uscito prima).
Presto uscirà anche un altro libro, che seguirà le vicende di Jonathan e degli altri all'università.

Vediamo di scoprire qualcosa sui personaggi che compaiono in "Anime contro" e "Oltre le nuvole", questi ragazzi di Viareggio con tutti i loro sogni e progetti.


Jonathan Accorsini: protagonista della storia, "il bel moro dallo sguardo di ghiaccio". È il  migliore amico di Francesca (che lui chiama "Luce") e Leonardo, senza il quale non vi sarebbero storie da raccontare. Dannatamente bello, e conscio di esserlo, Jonny è affamato di vita, carico di una pulsione vitale che solo gli adolescenti, con tutti i loro sogni e i loro ideali, possiedono. È anche un inguaribile romantico, convinto sostenitore della filosofia dell’amicizia, e fa il possibile (e anche di più) per stare accanto agli amici nei momenti di difficoltà. 
Cos’altro è la vita se non la continua e incessante ricerca della felicità? È tutto quello che vogliamo, tutto ciò che bramiamo! Il Santo Graal della nostra epoca!
In "Anime contro" è all'ultimo anno di ragioneria, con poca voglia di studiare. Si sente stretto nella solita vita (anche troppo felice, a tratti banale), in una relazione che va avanti da due anni ma che non sembra cambiare mai (con lei troppo opprimente e lui sempre in cerca di libertà). Quando sua madre gli offre la possibilità di volare a Berlino per un pò, non esita a coglierla. A primo impatto sembra un immaturo, un ragazzino viziato circondato da amori e affetti eppure insoddisfatto; in realtà lui vuole semplicemente andare oltre, non essere ricordato o etichettato per ciò che gli altri vedono in lui, ma trovare/scoprire chi realmente è. Di fatto è all'inizio di un percorso di crescita personale che compirà in "Oltre le nuvole".
  
Francesca Piacentini, la saggia e riflessiva amica che tutti vorrebbero al loro fianco. Sa ascoltare, sa consigliare, sa rimanere in silenzio quando la situazione lo impone, insomma sa fare bene il suo mestiere di amica. E' la migliore amica di Veronica (sono compagne di scuola dalla terza superiore) e di Jonathan (si conoscono dal primo anno delle medie, quindi da ben otto anni!). Cela un segreto, molto triste, che si porta dietro da anni, come un fantasma, senza essere riuscita ancora a superarlo. Sarà grazie all'aiuto di Jonathan che, prima di Natale, troverà la forza per affrontarlo e vincerlo.
C’è stato un tempo in cui ho amato il Natale! L’ho amato sul serio! Un tempo in cui tutti questi baci, questi auguri che ci scambiamo, questa speranza per un futuro migliore avevano davvero un significato! O, quantomeno, credevo lo avessero!

Veronica Ragghianti: la simpatica trottola dagli occhi azzurri. Un ciclone che riesce sempre a travolgerti, è la personificazione della solarità. Gioiosa e spensierata, innamorata della vita e dell’amore, è sempre in cerca di un’emozione, riuscendo a coinvolgere le persone che le stanno attorno e a regalare loro un sorriso, anche quando il mondo ne è avaro. Il suo motto è: "Forse la mia vita non è perfetta, ma è la mia!"

In "Anime contro" tenta di metter su l'ennesima relazione della sua vita. E, anche se non va come vorrebbe, è comunque mestiere che entra, e lei non demorde, certa che, alla fine della strada, troverà il suo principe azzurro. Direi che è una Cenerentola moderna.

Leonardo Valentini: occhi verdi che riflettono saggezza e malinconia. Leo è il migliore amico di Jonathan, il fratello che Jonathan non ha mai avuto ma ha incontrato lungo il cammino, in un giorno di pioggia, con naturalezza, proprio come doveva essere. Da allora Jonny e Leo hanno iniziato a percorrere strade parallele, costellate di serate e confessioni, risate e silenzi che solo due angeli con la stessa ala sanno comprendere. La sua situazione familiare è molto delicata, con la madre psicologicamente instabile e il padre assente, e per quanto Leo desidererebbe vivere la vita degli adolescenti, è costretto a piegare il capo a responsabilità di cui non può fare a meno di sobbarcarsi, lui "il grande correttore" dei mali del mondo. 
Se tutti i mondi sono stati scoperti, se tutte le fedi sono andate perdute, se tutti i viandanti sono destinati a rimanere erranti, io ho trovato il mio mondo. La mia fede. La mia strada.
Luna Valentini: sorella minore di Leonardo dimostra ben più della sua giovane età, forse perché la vita l’ha fatta crescere in fretta. Forte e sicura di sé, Luna cerca di tenere duro, di non farsi travolgere dalla malinconia che a volte si abbatte impetuosa su di lei, trascinandola tra i ricordi. È anche attratta dal ragazzo che per anni è entrato in casa sua cercando suo fratello, il migliore amico di lui, per quanto si barcameni ancora in una relazione col suo ex sbandato (Lorenzo). La sua filosofia di vita è: "Non ho pretese di eternità né di gloria! Ho deciso di vivere nel presente e non pensare al futuro!"

Laura Stefani: la bella ereditiera dai vaporosi capelli. Da più di due anni è la ragazza di Jonathan, e in tale ruolo si trova perfettamente a suo agio, senza accorgersi di quanto il vestito che indossa, l’apparente felicità della sua relazione, le vada invece stretto. Vive a Roma Imperiale (quartiere elegante di Forte dei Marmi) con i genitori e, oltre che lavorare in un negozio di abbigliamento firmato, presta spesso aiuto alla madre, dottoressa al Santa Chiara di Pisa.

Poi ci sono altri personaggi secondari, come Max e Monica (la madre di Jonny), e altri che in "Anime contro" non compaiono, ma appariranno in "Oltre le nuvole", come Federico. E voi? Qual è il vostro personaggio preferito? Quello in cui vi ritrovate o anche quello che vorreste essere? ;)

Vi segnalo alcuni disegni realizzati da Ilaria, una fan di "Oltre le nuvole", presenti sul mio sito internet.