sabato 21 ottobre 2017

Rassegna letteraria "Misteri e magie" - Viareggio

Rassegna letteraria "Misteri e magie" - Viareggio

NATI PER SCRIVERE

presenta

MISTERI E MAGIE

Aperitivi letterari presso il Why not? Book Bar di Viareggio

Sabato 28 ottobre, ore 18.30: Aperitivo del mistero
Sabato 18 novembre, ore 18.30: Aperitivo noir
Sabato 2 dicembre, ore 18.30: Aperitivo magico
Sabato 16 dicembre, ore 18.30: Aperitivo giallo

Why not? Books & Coffee
Via Aurelia nord 129, Viareggio (LU)


In partenza una nuova rassegna letteraria, per animare l’autunno cittadino. L’associazione culturale “Nati per scrivere”, assieme al “Why not?”, il nuovo book bar di Viareggio, propone “Misteri e magie”, un ciclo di quattro aperitivi letterari con scrittori locali, per parlare di romanzi gialli, thriller e fantasy. Un viaggio nel mistero e nel fantastico che circondano il nostro mondo quotidiano.

Ad aprire la rassegna saranno Linda Lercari, con il suo thriller “Invisibile” (Bookabook Edizioni, 2017), e Daniela Tresconi, con il suo mistery storico “La linea del destino” (Panesi Edizioni, 2017), durante l’Aperitivo del Mistero, in programma per sabato 28 ottobre, alle 18.30.  All’evento prenderà parte il gruppo TOF Testo Originale a Fronte, specializzato in letture e sentite interpretazioni di poesie e scritti di ogni genere.


Seguirà l’Aperitivo Noir, sabato 18 novembre, sempre alle 18.30, in cui presenteremo “L’altra metà di Pisa”, nuovissima antologia di racconti noir, ambientati a Pisa e in provincia, curata da Mirko Tondi per Edizioni Il Foglio, che ha visto la partecipazione di una ventina di scrittori toscani.

Terza serata sarà l’Aperitivo Magico, che si terrà sabato 2 dicembre, alle 18.30. Durante l’evento, dedicato al fantastico, scopriremo “Berserkr”, il nuovo romanzo urban fantasy di Alessio Del Debbio (Dark Zone Edizioni, 2017) ambientato in una Berlino alternativa, dove il sovrannaturale è di casa, e “La magia in tavola”, di Eleonora Monti (Dark Zone Edizioni, 2016), tre libri di ricette molto particolari, ispirate a erbe e piante aromatiche e a tradizioni e leggende.


L’ultimo appuntamento sarà l’Aperitivo in Giallo, previsto per sabato 16 dicembre, alle 18.30, alla presenza di ben due autori pisani: Andrea Falchi, che presenterà “Effetto Larsen” (Carmignani Editrice, 2017), il suo ultimo giallo del ciclo degli Effetti, e Chiara Boschi, con il suo “Delitto Rosi”, primo libro della serie “I delitti di Ronvoli” (Dark Zone Edizioni, 2017).

Tutti gli eventi si svolgeranno al Why not? Cafè, in Via Aurelia nord 129, a Viareggio, proprio di fronte all’Esselunga, in un’atmosfera intima, dove sarà possibile bere qualcosa in compagnia e scoprire nuovi libri e giovani talenti toscani. Per rimanere informati sulla rassegna, sono in rete la pagina Facebook di “Nati per scrivere” e il sito.


Contatti:
Sito associazione
Pagina Facebook: Nati per scrivere 

L’associazione:  
L’associazione culturale “Nati per scrivere” nasce nel 2016, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura creativa.




giovedì 19 ottobre 2017

Segnalazione "La spia e il guaritore" di Cristina Azzali

Segnalazione "La spia e il guaritore" di Cristina Azzali

Bentrovati, amici dei mondi fantastici! Oggi vi presento "La spia e il guaritore", nuovo romanzo fantasy di Cristina Azzali, secondo capitolo della saga "L'eredità della spada" (di cui vi avevo già parlato del primo volume: L'eredità della spada, appunto, qua). Pronti per proseguire le avventure di Arthur?

Titolo: La spia e il guaritore (L’eredità della spada – Vol. II)
Autore: Cristina Azzali
Editore: SensoInverso Edizioni
Genere: fantasy
Formato: cartaceo e ebook (disponibile a breve)
Pagine: 462
Prezzo: 21€   cartaceo; 4,99€ ebook
ISBN: 9788867933327

Trama: Una notte di tempesta. Una corsa contro il tempo. La vita di un cavaliere appesa a un filo.

L'agguato subito dal giovane Arthur si abbatte come un fulmine improvviso sul gruppo dei viandanti, sconvolgendone dinamiche e piani. La missione incombe, ora impossibile da rimandare. Cedere ai sensi di colpa sarà rischioso, poiché ad attenderli c'è un viaggio avventuroso verso l'assolata Vhalesia; qui, Gwinneth e gli altri dovranno stringere nuove, curiose alleanze, muovendosi con cautela nel dominio di un avversario insidioso e potente. Un gioco fatto di astuzie, sotterfugi e inganni, che potrebbe mutare le sorti dell'intero Continente.
 La tempesta era tutt’altro che morta. 
Sebbene tuoni e lampi si fossero trasformati in sommessi brontolii e deboli bagliori di luce, era rimasta la pioggia, che ora scrosciava abbattendosi su di loro come tanti secchi d’acqua svuotati uno dopo l’altro. Rayleigh penso che quella fosse l’atmosfera più indicata per recarsi ad assistere alla dipartita di un giovane che, in qualche modo, aveva contribuito a far uccidere.

Biografia dell’autore: Cristina Azzali è nata nel 1989 e vive a Lazise (VR) con tre gatti: Akira, William Shakespeare e Regan. Coltiva, fin dalla più tenera età, l'amore per la lettura, al quale, nel corso degli anni, si sono affiancate la passione per la storia del cinema e quella per la scrittura. Con SensoInverso Edizioni, ha già pubblicato L'eredità della spada, suo romanzo d'esordio.

Per rimanere aggiornati sulla saga "L'eredità della spada", è in rete la pagina Facebook!
Buona lettura!

mercoledì 18 ottobre 2017

Recensione "Nephilim. Ribellione all'inferno" di Valerio la Martire

Recensione "Nephilim. Ribellione all'inferno" di Valerio la Martire

E un bel giorno ti accorgi di aver recensito "Guerra in purgatorio" e "Attacco al paradiso", primo e terzo volume della saga "Nephilim", di Valerio la Martire, ma non il secondo volume! Passato il momento di panico, prendi la tastiera e dedichi un articolo al libro centrale di questa splendida trilogia! Per cui, sit down and relax, i nephilim sono tornati! :)


Dove eravamo rimasti? Il primo volume "Guerra in purgatorio" ha visto l'incontro tra Ryan e Jonathan, un Infernale e un Celestiale, due creature diverse che dovrebbero odiarsi e temersi ma che invece si avvicinano, si conoscono, si uniscono. Un'esperienza che trascende le loro stesse esistenze e li porta a mettere in discussione tutto quello in cui hanno creduto fino a quel momento. Come se non bastasse, qualcuno trama nell'ombra e lo scontro tra le fazioni sembra riprendere, nonostante gli accordi di pace che hanno diviso il continente americano, dandone una parte a ciascun gruppo. Il finale del primo libro è da cliffhanger cinematografico, con Jonathan che si butta nel vortice per salvare Ryan e precipita all'inferno. Ecco, eravamo rimasti qua, con Ryan che continua a fissare il vortice, quasi sperasse di vederlo riaprirsi e sputar fuori Jonathan, e Jonathan perso da qualche parte all'inferno. Val, intanto, non si arrende e si arma per combattere gli Infernali, Emily cerca di capire i gesti del fratello, avvicinandosi allo stregone Alexander, che nasconde un oscuro segreto. Tanti personaggi, tanti intrecci, tante storie, questo il bello di questa saga, che è una saga corale, dove ognuno ha qualcosa da dire e da fare. Vite che si incrociano e si completano a vicenda.

"Ribellione all'inferno" riprende proprio dalla fine del primo volume (la cui lettura è necessaria per comprendere situazioni e personaggi, ovviamente!), mostrando le varie reazioni alla scomparsa di Jonathan: rabbia, paura, amore, desiderio di salvarlo e riportarlo in vita! Ryan, soprattutto, è affranto e mette insieme una squadra per andare a salvarlo. Che romanticone! :)

Uno dei punti di forza del romanzo è la rappresentazione data dell'inferno, luogo di desolazione, certamente, ma anche luogo dove tutto è sempre uguale, dove ogni giorno è uguale all'altro, sempre le stesse cose, sempre le stesse pene, destinate a ripetersi, uguali, all'infinito. Una tristezza eterna, praticamente. In questo luogo di monotonia vivono dei personaggi strani, uomini-scorpione pericolosi e fuori controllo. Una vecchia conoscenza (del primo volume) è tra questi! :) E poi Tip, Brawl e il mitico zio Reginald, sì, proprio un parente di Ryan! 
"Sai qual è la nostra condanna in questo posto? L'immobilismo. L'impossibilità di cambiare, nel bene o nel male. Siamo bloccati per sempre in un circolo che si ripete ogni giorno. A ogni alba tutto come prima, tutto viene cancellato. Non c'è niente di quello che possiamo pensare o volere o costruire che durerà, niente che possiamo produrre che avrà un senso. Possiamo spostare degli oggetti, possiamo scopare, possiamo uccidere ma alla fine non ci rimane nulla. I giorni qui perdono di significato molto presto."

Mentre Jonathan fa i conti con la deprimente vita all'inferno e, a modo suo, cerca di salvare le cose, Ryan non si arrende e, con l'aiuto di Emily e Alexander, pensa a un modo per salvarlo. Eh sì, Ryan è proprio un tesoro, non si arrende mai, deciso a rischiare tutto per amore di Jonathan. Ma questo Jonathan, alla fine, se lo meriterà uno così? Lo scopriremo solo leggendo...

Come se non bastassero gli scontri tra Infernali e Celestiali, nuove potenze entrano in campo: la chiesa di Roma, decisa a ristabilire il pieno controllo su tutti i Nephilim, che invia un potente inquisitore, e ovviamente gli Eterni, i primi, i figli di Dio. Tra questi, Adam è un tipetto interessante, che non accetta un "no" in risposta e che mira e brama a conquistare tutto, a sottomettere ogni creatura, lui come Primo figlio di Dio. Un "cattivo" da non sottovalutare e che darà filo da torcere a Val e agli altri Nephilim.

Non voglio anticiparvi altro, solo che "Ribellione all'inferno" ci traghetta direttamente verso il gran finale, mettendo in campo tante pedine che presto si scontreranno nell'ultima battaglia. Ritmo sostenuto, stile originale e ben calcato sulle personalità dei vari personaggi e, appunto, protagonisti interessanti rendono la saga "Nephilim" uno dei migliori urban fantasy contemporanei. Buona lettura, amici dei mondi fantastici! ;)

PS: quelle corna infuocate sono adattissime a questo secondo romanzo!







sabato 14 ottobre 2017

Segnalazione "Dave" di Sonia De Leonardis

Segnalazione "Dave" di Sonia De Leonardis

Buona domenica, amici dei mondi fantastici! Oggi vi presento il libro di una giovane autrice italiana: Sonia De Leonardis. Il romanzo si intitola "Dave" ed è disponibile su tutti gli store di libri e ebook. Pronti per scoprirlo?

Titolo: Dave
Autore: Sonia De Leonardis
Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
Genere: Fantasy
Formato: cartaceo e digitale
Pagine: 206
Prezzo: 10, 40 € (cartaceo), 4 € (digitale)

Disponibile su tutti gli store di libri (Amazon).


Trama
Un incontro inaspettato, cosa comune al giorno d'oggi ma non così comune se l'incontro avviene nella propria camera. Questo è quello che è capitato a Cleo, ragazza timida ma con la voglia di scoprire cosa si celi dietro a quel ragazzo misterioso.

 “L’aria è bella, comunque se mi vuoi, sono giù. Tanto lo so che verrai” 
“E come fai a saperlo?” 
“Perché non sai resistermi”.

Biografia dell’autore: 
Sonia De Leonardis si è diplomata come perito tecnico informatico dedicandosi poi allo studio di assistente veterinario e addestratore cinofilo e nel frattempo appassionandosi alla fotografia nelle fiere cosplay. Grazie al self publishing ha finalmente realizzato il sogno di vedere la sua prima storia in formato cartaceo. Il guaio che ne ha altri 30 in testa e chissà quando si potranno vedere “reali”.

Per rimanere in contatto con l'autrice e scoprire di più sui suoi lavori, ecco i suoi social: Twitter, pagina Facebook autrice e pagina Facebook libro.




venerdì 13 ottobre 2017

Segnalazione "La rivincita degli ultimi" di Gianluca Malato

Segnalazione "La rivincita degli ultimi" di Gianluca Malato

Torna un caro amico del blog: Gianluca Malato, con il suo nuovo lavoro, un racconto steampunk ambientato nel Medioevo. Curiosi? Preparatevi a scoprire "La rivincita degli ultimi". 

Titolo: La rivincita degli ultimi
Autore: Gianluca Malato
Editore: Self-Publishing
Genere: Steampunk
Formato: ebook e cartaceo
Anno di pubblicazione: 2017
Prezzo: 0,99 € ebook; 3,63 € cartaceo su Amazon
Link per l'acquisto: Amazon; Google Play.

Sinossi

Alexandros è un contadino che vive nell'Italia del Medioevo, in un periodo cui la Chiesa opprime i braccianti e li obbliga a versare delle imposte insostenibili. Un giorno, l'arcivescovo gli chiede di infiltrarsi in una misteriosa confraternita capeggiata da Elia, un carismatico leader che il Vaticano sospetta di eresia. Alexandros scopre che l'uomo è un ingegnere che ha imparato a controllare la forza motrice del vapore e che ha inventato macchine che svolgono in pochi minuti il lavoro che un contadino svolgerebbe in giorni. 

Lo scopo dell'inventore è instillare nei contadini il concetto di "riscossa sociale" ed egli è convinto che le macchine a vapore possano essere lo strumento per rendere liberi tutti gli oppressi del mondo. Scettico e confuso, Alexandros dovrà capire se abbandonare i dettami di una vita sempre uguale e decidere da che parte stare.

La luna era piena e luminosa e Alexandros poté osservare incredulo il frutto di quel lavoro. La terra era perfettamente arata, ma invece di impiegare mezza giornata di lavoro erano occorsi solo pochi minuti. Spalancò la bocca, stupefatto.
«Che ne pensi?»
«Sono senza parole.»
«Le parole verranno, abbi fede.»
Alexandros si girò verso di lui aggrottando le sopracciglia.
Elia, intuendo i dubbi dell'amico, gli sorrise. «Adesso che non devi più sgobbare come un animale per lavorare la terra, hai più tempo per te stesso. Più tempo per pensare.»
«Pensare a cosa?»
«Alla tua libertà, amico mio.» Aveva nel tono di voce la leggerezza di chi crede nelle sue parole. «Chiediti solo questo: per quale motivo dobbiamo ancora essere servi della gleba? Perché dobbiamo abbassare la testa di fronte ai feudatari e al clero? La terra la lavoriamo noi, quindi è nostra, così come sono nostri i suoi frutti, nati dalla nostra fatica. Perché devono ingrassare i nostri padroni? Soprattutto, perché dobbiamo avere dei padroni?» Nel descrivere quel mondo così diverso dal loro, Elia assunse uno sguardo trasognato. «Con una macchina come questa potremmo prenderci cura delle nostre terre e lavorarle in pace per il nostro fabbisogno e per la nostra ricchezza. Pensaci, Alexandros. Una macchina del genere potrebbe rendere liberi tutti i contadini dal giogo dei padroni.
» 
L'autore

Gianluca Malato è nato a Erice nel 1986. Scrive per diletto sin dall’età di 16 anni, pubblicando romanzi brevi e racconti di genere fantastico in vari siti Internet specializzati.

Dal 2008 collabora come redattore con il giornale online Fantascienza.com, per il quale scrive notizie sul mondo del cinema e articoli di divulgazione scientifica, inoltre ha collaborato con il portale Silenzio-In-Sala.com, con la rivista Fantasy Magazine e con il blog Ossblog.it.

Trasferitosi a Roma, si laurea in Fisica Teorica con indirizzo Meccanica Statistica dei Sistemi Complessi presso l’Università “La Sapienza”, trovando successivamente lavoro nel settore informatico.

Nel 2014 pubblica con la formula del self-publishing una seconda edizione del suo primo romanzo Il Golem. Nello stesso anno la rivista Fantasy Magazine pubblica il suo racconto di genere sword and sorcery Razziatori di tombe, ambientato nello stesso contesto fantasy del romanzo Il cuore di Quetzal, sempre del 2014 ed edito da Nativi Digitali Edizioni. Nel 2015 pubblica con Dunwich Edizioni il romanzo breve di genere steampunk Vapore Nero e i racconti Sulla rotta della Black Steam e Il sogno di Icarus. Nel 2016 pubblica il racconto horror L'isola del male. L'anno successivo pubblica il racconto steampunk La rivincita degli ultimi.

Contatti:
Sito Web
Facebook pagina

Twitter pagina

mercoledì 11 ottobre 2017

"I mondi del fantasy VI" (3) - Marco Losi

"I mondi del fantasy VI" (3) - Marco Losi

Torna la rubrica che approfondisce i racconti dell'antologia "I mondi del fantasy VI", di Limana Umanìta Edizioni. Nelle puntate precedenti abbiamo scoperto i racconti di Alberto Pietrantoni, Alessandra Leonardi e Marco Bertoli (qua) e di Giuseppe Gallato (qua). Oggi cediamo la parola a Marco Losi, autore del racconto "Effetti ignoti".

Parla Marco Losi:

"Effetti ignoti" è un giallo particolare. L’ambientazione è un fantasy medievale, e le indagini, che ruotano intorno alla morte di uno studente di un’accademia in cui si insegna l’alchimia, vengono condotte da una squadra di maghi e alchimisti che la gente chiama “gli Sciacalli”, perché spesso dove c’è un cadavere in breve arrivano loro.

Avevo già introdotto questi investigatori in un racconto pubblicato nell’antologia "I Mondi del Fantasy" II; mi piaceva l’idea di rimetterli al lavoro. Erano nati proprio con la mia partecipazione a quel concorso, nel 2012, in un periodo in cui andavo avanti a pane, birra e CSI: un po’ per il martellamento delle mie visioni televisive, un po’ per un sopito ricordo del personaggio Lord Darcy di Randall Garrett, mi era venuta in mente l’idea di scrivere un giallo in chiave fantasy. E al ritmo televisivo si sono ispirati entrambi i racconti pubblicati su "I Mondi del Fantasy", con una narrazione che ho cercato di mantenere incalzante, fatta di descrizioni brevi, dialoghi serrati e basata, salvo qualche licenza per ricordarmi che non stavo scrivendo una sceneggiatura, sul principio show, don’t say.

Alla base di Effetti ignoti c’è un’accusa classista: uno studente di famiglia nobile muore dopo una colluttazione con un compagno “borghese”, che ovviamente viene ritenuto subito colpevole. Ma costui è anche figlio di un facoltoso finanziatore dell’accademia, e questo, per la scuola, complica le cose…

In uno dei personaggi più importanti coinvolti in questa indagine ho cercato di dare qualche sfumatura, qualche suggestione presa da uno dei grandi personaggi della tragedia greca, genere che ho amato dai tempi del liceo e in cui sento che resta sempre un piccolo condizionamento mentre scrivo.


Infine, ci tengo a dire che scrivere il racconto nel limite delle 18000 battute previste dal regolamento del concorso è stata una vera sfida: la prima stesura sforava il limite del 50%...
Gli studenti della Regia Accademia di Alchimia brulicano per i corridoi. Gli animali ricamati sulle loro divise sembrano saltellare eccitati. Linci, leoni, unicorni... uno stemma diverso per ogni nobile famiglia. Per ricordare agli insegnanti con chi hanno a che fare.La calca supera la grata che blinda i sotterranei e il cartello che dice: "area esperimenti - vietato l'ingresso"; confluisce nell'atrio, attorno a due quattordicenni che se le danno di santa ragione. Uno porta lo stemma di un grifone con gli artigli in mostra, l'altro non ha emblemi ed è sporco di vomito.
***
A presto, con altri "dietro le quinte" sull'antologia "I mondi del fantasy".
PS: Ricordo agli autori dei vari racconti che, se vogliono presentarlo, anche con qualche estratto, possono contattarmi privatamente per preparare l'articolo. :)

lunedì 9 ottobre 2017

Nati per scrivere a Libropolis

Nati per scrivere a Libropolis (20, 21 e 22 ottobre 2017)

Amici lettori, vi informo con piacere che la mia associazione culturale "Nati per scrivere" sarà presente alla prima edizione di Libropolis, il festival dell'editoria e del giornalismo indipendenti, organizzata dall'associazione Controcultura, che si terrà a Pietrasanta, presso il Chiostro di Sant'Agostino, dal 20 al 22 ottobre 2017. L'ingresso è gratuito.


Nel corso della fiera ci saranno un sacco di eventi: conferenze, presentazioni e incontri con tanti autori. Una fiera che dà spazio a tutti, lettori, scrittori e appassionati, uniti dall'amore per i libri.

Noi di Nati per scrivere non potevamo non partecipare, e così ci troverete tutti e tre i giorni al nostro bellissimo, e coloratissimo, stand a Libropolis! Mi raccomando, passate a trovarci, perché vi aspettano una decina di libri! Quali? Eccoli:



L'ora del diavolo, di Alessio Del Debbio: antologia di racconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni folkloristiche toscane, in particolare della zona della Versilia, Lucca e Alpi Apuane. Creature dell'immaginario locale sono protagonisti di storie fantastiche che affondano nel folklore e nelle tradizioni lucchesi.

La guerra dei lupi, di Alessio Del Debbio: romanzo fantastico ambientato in Toscana ai giorni nostri, in particolare nelle boscose montagne dell'Appennino Tosco-Emiliano dove un branco di ulfhednar si è insediato. Spetta ad Ascanio, giovane officiante della Madre Terra, e al suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco, fronteggiare la minaccia dei guerrieri lupo di Odino. E ciò che sta dietro di loro.

Anime contro, di Alessio Del Debbio: romanzo di formazione, mette in scena le vite e le emozioni di quattro ragazzi sul finire dell'adolescenza. Jonathan, l'amico che tutti vorrebbero, quello che mette sempre prima gli altri di sé stesso; Francesca, saggia e riflessiva, piegata in due dai fantasmi del passato; Veronica, novella Cenerentola, sempre in cerca della sua luce; e Leonardo, troppo grande per essere ancora un adolescente, troppo piccolo per essere già un uomo.

Il pastore di alberi, di Luciana Volante: deliziosa favola ecologista, corredata da disegni in bianco e nero che i bambini possono colorare. Aiutare il pastore Sabatino e il suo cane Teo a liberare le fate degli alberi, prigioniere della strega Griselda, e a salvare così la natura.


Se son rose... fioriranno, di Leandra Cazzola: raccolta di racconti intimistici ispirati alla giovinezza dell'autrice. Storie familiari, di sorrisi, abbracci e risate che offrono uno spaccato reale, e umoristico, dell'Italia di fine anni '70.

Una canzone all'improvviso, di Elena Covani: divertente commedia romantica ambientata in Versilia. Con uno stile piacevole e autoironico, l'autrice racconta le disavventure di Cassandra, una single (per scelta!) di oltre trent'anni, la cui vita scorre scandita da una regolarità quasi monotona, che stride con il mondo colorato e vivace degli amici, che ormai hanno messo su famiglia. Ma quando Alberto entra nella sua vita, Cassandra sarà costretta a mettere in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto.

Il custode dei cuori, di Romina Bramanti: romanzo onirico con protagonista Sognatore, che viaggia tra i mondi per portare felicità alle persone. Una storia per chi non rinuncia mai a credere alla bellezza, e alla fondatezza, dei propri sogni.

A cuore vivo, di Romina Bramanti: raccolta poetica dove a fare da protagonisti sono le emozioni, che turbinano imperterrite nell'animo dell'autrice, che le mette a nudo, ce le presenta, così, come sono.

Istruzioni di fuga per principianti, di Mirko Tondi: romanzo on the road ambientato nella Maremma Toscana. Un giovane, sempre ligio al dovere, sempre tutto d'un pezzo, un bel giorno ruba una valigetta misteriosa, passa a prendere la nonna, la carica in macchina e partono per un'avventura nella campagna maremmana. Un viaggio che è, prima di tutto, dentro noi stessi.


La linea del destino, di Daniela Tresconi: mistery storico ambientato nel borgo medievale di Arcola, in Liguria. Tre donne legate a un segreto del castello, tre storie in tre epoche diverse, che si incontrano oggi nel presente.

Cronache dalle tenebre, di Simone Falorni: un romanzo fantastico con protagonista una coppia di vampiri, che girano l'Italia tra Ottocento e Novecento. Azione, avventura e amore, molto più complicati per i vampiri che per gli umani!



Due super ospiti: "Al di là della cornice", un romanzo di terrore, scritto dalla bravissima Giovanna Evangelista, edito da Panesi Edizioni. Una coppia di sposini compra una casa a Posillipo, a Napoli, ma anziché iniziare una nuova vita tutta amore e cose belle si ritrova a vivere in un incubo. E "La borsa delle cianfrusaglie di Zia Jo", racconti inediti di Louisa May Alcott, tradotti per la prima volta da Valentina Avallone, per Panesi Edizioni.

E poi ci saranno i libri dell'associazione Nati per scrivere:

Tracce. Cinque passi in Versilia: antologia contenente cinque racconti ambientati tra Viareggio e la Versilia. "Ago e filo", di Luciana Volante; "La vera storia di Burlaman", di Alessio Del Debbio, "Punto e basta.", di Leandra Cazzola; "Il cigno mannaro", di Elena Covani", e "Tracce", di Maria Pia Michelini.

Jukebox. Racconti a tempo di musica: antologia contenente dieci racconti a tema "la musica". Ogni scrittore ha interpretato il tema a modo suo, secondo il gusto e la sensibilità che gli sono propri. Comprende "Il crociato", di Emanuele Marcheselli, "Frederick", di Luciana Volante, "Lo spartito del diavolo", di Daniela Tresconi, "Si bemolle", di Maria Pia Michelini, il mio urban fantasy "Sunday, gloomy Sunday", e poi "I love you, baby..." di Leandra Cazzola, "Lucia e le sue note" di Serenella Menichetti, "La voce" di Chiara Rantini, "New York City boy" di Francesco Balestri, e "Gli infami" di Mirko Tondi.


E ovviamente le mitiche borse di Nati per scrivere. Pratiche, in cotone, le distribuiremo a chi acquisterà Tracce Jukebox, le antologie dell'associazione, per ringraziare lettori e acquirenti per il sostegno che ci viene dato! Utili per contenere tutti i libri che comprerete a Libropolis!

Infine, super news, al nostro stand troverete anche la nuova antologia edita da Nati per Scrivere: Saperi e sapori d'Italia - I racconti di Libropolis, che raccoglie i racconti finalisti al concorso Libropolis, organizzato proprio da noi. Ve ne avevo parlato anche sul blog, ricordate?

Ovviamente ci sarà anche la cerimonia di premiazione, in cui nomineremo i tre vincitori tra i finalisti, che riceveranno i loro premi! L'evento si terrà sabato 21 ottobre alle 14 (dentro il Chiostro di Sant'Agostino) ed è ovviamente aperto a tutti, finalisti, partecipanti o semplici curiosi che vogliono conoscere dei racconti di scrittori italiani emergenti.



Beh, che aspettate? Preparate il portafogli e venite a trovarci a Libropolis!
Questa la pagina Facebook con tutte le info e questo il sito di Libropolis.

sabato 7 ottobre 2017

Segnalazione "Malkha, le avventure del giovane Nedo" di Francesco Ambrosio

Segnalazione "Malkha, le avventure del giovane Nedo" di Francesco Ambrosio

Torna Francesco Ambrosio sul blog "i mondi fantastici". Dopo averci presentato Lobo e l'universo di Efterion, oggi conosceremo le avventure del giovane Nedo, il nuovo personaggio creato dall'autore campano, protagonista di un nuovo romanzo di fantascienza edito da LFA Publisher. Pronti per viaggiare nel cosmo?

Titolo: Malkha, le avventure del giovane Nedo
Autore: Francesco Ambrosio
Editore: LFA Publisher

Genere: Romanzo di fantascienza
Pagine: 128

Formato: cartaceo
Prezzo: 14 euro

Disponibile su tutti gli store di libri (IBS).

TramaNedo, un giovane alieno del pianeta Abixinia a cui deve ancora spuntare la coda, è un sognatore sulla scia del fratello Blik. Ma sarà proprio la misteriosa scomparsa di quest’ultimo durante una missione nello spazio insieme ad altri quattro ricercatori a infondere nel ragazzo il coraggio necessario per intraprendere il suo primo viaggio nello spazio e mettersi alla ricerca del fratello.

In questa sua ricerca Nedo, in compagnia di un bizzarro jeibex e della scorbutica Kita, dovrà svelare il mistero dei labirinti parastellari sparsi qua e là nello spazio, costruiti dal leggendario celestiale di nome Malkha. Ma in questa sua ricerca il protagonista dovrà far fronte a una minaccia che non smetterà mai di seguirlo. Questo non è un romanzo di fantascienza ma un fantasy fiabesco che si spinge oltre i limiti della realtà. Viaggi spaziali, azione, misteri da svelare e tanti altri elementi vi trasporteranno in un’avventura molto fantasiosa e ricca di colpi di scena.

***
Abixinia era un piccolo pianeta che aveva una città ricca di giardini e di palazzoni bianchi. Era famoso per la sua grande università e i centri di ricerca per cui giungevano alieni da ogni galassia per studiare e diventare dei buoni ricercatori. Non pioveva mai su Abixinia. Le giornate erano sempre torride e molti si rinfrescavano nei boschi dove dei torrenti attraversavano le rovine della città antica, situata ai piedi di una montagna. 
Nella città alle spalle dei palazzoni bianchi si estendeva un agglomerato di casette dove sognare era l’unica cosa possibile in un’esistenza scandita da magre consolazioni e dove era difficile guadagnare una sola moneta dorata. Una moneta dorata ne valeva mille d’argento e quelle di bronzo, beh, erano la magra consolazione accennata prima. 
In una di quelle casette abitava un giovane abixino molto irrequieto. 
Come tutti quelli della sua specie era un alieno dalla pelle blu con testa ovale, due occhi di un azzurro scintillante adombrati da un caschetto di capelli neri che coprivano le sue orecchie a punta. Inoltre, aveva anche la punta di una coda, una cosa comune per i bambini di quel pianeta, dato che essa spuntava del tutto solo a sedici anni.

In quel momento l’abixino stava osservando dalla finestra i palazzoni della città sognando di diventare un ricercatore. Era infatti quello il mestiere più remunerativo su Abixinia. Il ragazzo era piuttosto sbadato e aveva spesso la testa tra le nuvole. Anche a scuola si impegnava poco e ogni giorno era costretto subirsi il sermone del padre che di mestiere faceva l’artigiano. 
La modesta condizione della sua famiglia però non aveva ostacolato la carriera intrapresa dal maggiore dei due fratelli, diventato un esploratore di primo livello sui cinque esistenti nella società. 
L’esploratore di primo livello poteva viaggiare nello spazio per studiare stelle particolari o altri corpi celesti, o addirittura mettersi sulle tracce di leggendarie creature che popolavano i cieli. 
Lui, invece, poteva solo fantasticare su cose simili, insomma, l’immensità dello spazio gli sembrava una cosa così bella rispetto a quel buco di pianeta che, invece, avrebbe rischiato di condannarlo per sempre a un qualche lavoro forzato. 
«Nedo! Nedo!» lo stava chiamando qualcuno. 
Il ragazzo era troppo assorto a fantasticare. 
«Nedo! Nedo!» La pacca sulla spalla lo fece sobbalzare come se si fosse appena risvegliato da un sogno. 
«Mamma!» esclamò lui alla vista dell’aliena dai lisci capelli biondi. 
«La cena è pronta!» disse lei che dopo lo abbracciò con un dolce sorriso stampato sulle labbra. 
Nedo restò a bocca aperta nel notare le lacrime sul viso della madre che dopo lasciò la presa e si strofinò gli occhi per non farsi vedere dal figlio in quello stato. 
«Ah, Nedo sii forte, tuo padre deve dirti una cosa!» 
Un turbine di pensieri assalì il ragazzo. Avrebbe voluto insistere ma non riuscì a dire nulla al momento. Si alzò dalla sedia di legno blu e di corsa uscì dalla sua stanza.


***



Biografia autore:

Francesco Ambrosio nasce a Caserta il 16 dicembre del 1990. Dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Classico Francesco Durante di Frattamaggiore e una iniziale esperienza universitaria, ha intrapreso varie strade che hanno contribuito ad alimentare la sua passione per la scrittura.

Il 22 luglio del 2016 ha pubblicato il suo primo romanzo, intitolato “I guardiani dell’Efterion”, con la casa editrice Bibliotheka Edizioni. A gennaio 2017 ha inoltre pubblicato su Amazon, in ebook, la fiaba spaziale “Le avventure di Lobo, il pianetino parlante”, premiata il 20 maggio 2017 come prima classificata alla IV edizione del concorso “Libera la fantasia”.

Se volete rimanere in contatto con l'autore, lo trovate sul suo profilo Facebook: Francesco Ambrosio.